DUBAI: LA NUOVA FRONTIERA DEL BUSINESS

 

Dubai e, più in generale, gli Emirati Arabi Uniti, stanno diventando la nuova frontiera del business.

Il Paese delle opportunità

Nonostante lo scoppio di una pandemia mondiale, che ha messo in ginocchio diversi Paesi del mondo, l’economia dell’Emirato di Dubai non sembra aver subito danni, anzi!

In un momento così difficile come quello attuale, il Medio Oriente – nello specifico Emirati Arabi Uniti, Arabia Saudita e Kuwait – rappresentano un’opportunità più unica che rara per gli imprenditori italiani, soprattutto gli Emirati Arabi Uniti.

Nel corso degli anni il Paese, guidato da una forte leadership progressista, che mette al centro i bisogni della propria popolazione, ha costruito un sistema basato sul rispetto, la tolleranza reciproca e l’apertura verso gli investitori esteri.

DUBAI: un invito rivolto agli investitori esteri

Molti sono gli elementi rendono gli Emirati Arabi Uniti lo Stato ideale in cui investire:

  • i dazi di importazione bassi
  • il sistema bancario efficiente
  • la burocrazia snella
  • la mancanza di corruzione

Amore per il “Made in Italy”

Inoltre, non è sottovalutare la grande passione degli emiratini per tutti i prodotti “Made in Italy”, dalla moda all’artigianato, dall’arredamento al cibo, ma anche l’opinione generale che hanno del nostro Paese.

Non solo “oro nero”

Perché scegliere proprio gli Emirati Arabi Uniti?

 

Ormai è stata superata l’idea che gli Emirati Arabi Uniti fondino la propria economia solo ed esclusivamente sul petrolio.

Sicuramente, rimane un settore florido, ma non è l’unico.

Nei diversi Emirati (Abu Dhabi, Ajman, Dubai, Fujaira, Ras al-Khaima, Sharja e Umm al-Qaywayn) si stanno sviluppando tantissimi settori, tra cui quelli relativi:

  • all’ educazione
  • alla logistica
  • alle energie rinnovabili
  • alla sanità (con l’obiettivo di diventare il nuovo polo sanitario del Medio Oriente)
  • alla manifattura
  • alla moda
  • alla gioielleria
  • alle infrastrutture
  • alla sicurezza
  • al turismo (settore fortemente in crescita)
  • all’arte e cultura
  • al real estate e a tutti quei settori che lo riguardano, dai materiali di costruzione agli impianti elettrici ed idraulici, al design di interni agli arredi, in cui le imprese italiane spiccano.

 

Inoltre, gli Emirati Arabi Uniti sono diventati, col tempo, un grandissimo snodo commerciale internazionale.

Pertanto, non solo potrebbe rappresentare un territorio favorevole per avviare delle operazioni in loco, ma anche un “trampolino di lancio” per raggiungere molte altre zone del mondo, come gli altri Paesi del Medio Oriente, le regioni del Sud Est Asiatico, gli Stati dell’ex Unione Sovietica e quelli africani.

Condividi quest articolo: