Riconoscimento biometrico: Dubai ed il nuovo sistema per viaggiare post pandemia

L’Aeroporto Internazionale di Dubai ha dato il via ad un nuovo sistema di viaggio “senza contatto”

Dopo aver completato con successo le fasi di prova, l’Aeroporto Internazionale di Dubai (DXB) ha inaugurato un nuovo sistema di riconoscimento biometrico, che consente ai passeggeri di volare senza utilizzare i propri documenti d’identità. Questo sistema di viaggio “intelligente” non solo permette alle persone di muoversi più velocemente all’interno dell’aeroporto, ma limita anche il contatto con il personale, sia ai banchi del check-in che ai gate di imbarco.

In una situazione come quella attuale, di piena emergenza sanitaria, ciò permette di tutelare la salute individuale e il benessere della comunità.

riconoscimento biometrico

Grazie all’utilizzo della tecnologia biometrica – che identifica le persone attraverso il riconoscimento facciale e irideo – i passeggeri possono effettuare il check-in per il volo, completare le formalità relative all’immigrazione, entrare nell’area lounge e salire a bordo dell’aereo passeggiando semplicemente per l’aeroporto.

In una dichiarazione, Mohammed Ahmed Al Marri, Direttore Generale della GDRFA, ha affermato:

“In futuro, ci aspettiamo che gli sportelli per l’immigrazione non esisteranno più. […] Il tempo necessario per completare le formalità di immigrazione dipenderà esclusivamente dalla velocità con cui un individuo è in grado di camminare”.

Talal Ahmad Al Shanqeti, assistente del direttore generale degli affari portuali della GDRFA, ha dichiarato che sono stati aggiornati 122 smart gate nelle sale di partenza e di arrivo degli aeroporti di Dubai.

riconoscimento biometricoPrima di passare per i controlli di sicurezza, i passeggeri potranno scegliere se utilizzare gli smart gate o il nuovo sistema di riconoscimento biometrico, quindi se mostrare la propria Emirates ID o il proprio viso.

I passeggeri della First Class e della Business Class potranno anche entrare nell’area lounge e imbarcarsi sul volo sempre con lo stesso sistema “intelligente”.

Secondo le stime, sono almeno 3’000 i passeggeri che utilizzano gli smart gate ogni giorno.

Per utilizzare il nuovo sistema biometrico basta avere un’età superiore ai 17 anni e seguire questi semplici passaggi:

  • PASSAGGIO 1: CHECK-IN E REGISTRAZIONE

Noora Al Mazrouie, direttrice del futuro dipartimento di frontiera della GDRFA, sostiene che l’intero processo dovrebbe durare dai cinque ai nove secondi. “I nuovi utenti possono registrare i loro passaporti […] presso i banchi del check-in”, ha affermato.

Una volta effettuata la registrazione, essa sarà valida fino alla scadenza del passaporto o del visto dell’individuo e potrà essere rinnovata.

  • PASSAGGIO 2: IMMIGRAZIONE

riconoscimento biometricoAl termine della registrazione, i passeggeri che avranno la scritta “Smart Tunnel” sulle loro carte d’imbarco potranno proseguire mostrando semplicemente il proprio volto alle telecamere.

Invece, gli utenti non registrati potranno continuare il percorso utilizzando i mostrando i documenti agli smart gate.

  • PASSAGGIO 3: ACCESSO ALLE LOUNGE

Come abbiamo detto in precedenza, i passeggeri della First class e della Business class potranno accedere all’area lounge attraverso il sistema biometrico.

  • PASSAGGIO 4: IMBARCO FINALE

I passeggeri potranno utilizzare lo stesso sistema anche al gate di imbarco, senza bisogno di mostrare i propri documenti di viaggio.

Il sistema di riconoscimento biometrico è una nuova frontiera per viaggiare in sicurezza, soprattutto in questo periodo in cui si cerca di evitare il più possibile il contatto con le altre persone.